Workshop: Resistenza agli antibiotici: il rapporto tra uomo e natura

Workshop: Resistenza agli antibiotici: il rapporto tra uomo e natura

Video integrale workshop del 21 febbraio 2020


COMUNICATO STAMPA

Esperti a confronto presso l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno

Resistenza agli antibiotici: il rapporto tra uomo e natura

All’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno (IZSM) presso il Salone delle Conferenze in Via della salute, 2 a Portici dalle ore 9 alle 13 si dà il via ad un progetto con 80 studenti dell’Istituto Sannino de Cillis di Ponticelli per stimolare i giovani a diventare agenti del cambiamento sui temi di salute formandoli con un percorso che incentiva l’utilizzo di strumenti digitali  promosso da “Fondo Mario e Paola Condorelli”

 

Napoli, 21 febbraio 2020

 

Non solo la diseguaglianza, ma anche l’analfabetismo medico sanitario causa morti.

Lo stato di salute della popolazione dipende anche dalla capacità di capire ed usare le informazioni pertinenti per prendere decisioni relative a comportamenti di cura.

Con il progetto del Fondo Mario e Paola Condorelli, start up innovativa a scopo sociale (SVIAS), l’obbiettivo è quello di formare 80 studenti di 8 classi del socio assistenziale, odontotecnico, agrario e produzioni tessili dell’Istituto Superiore Tecnico e Professionale Sannino De Cillis di Ponticelli  su un argomento di grande sensibilità: L’antibioticoresistenza nell’uomo e nella natura.

L’inappropriato utilizzo di antibiotici è diventata infatti una vera e propria emergenza sanitaria. Per combattere questa minaccia è necessario un cambiamento culturale a cui tutti sono chiamati: la tendenza ad impiegare molecole ad ampio spettro, gli allevamenti intensivi ed il crescente interesse per la salute degli animali domestici che hanno esteso l’uso degli antibiotici in veterinaria, hanno contribuito ad ampliare il fenomeno.

Il percorso con gli studenti prevede sessioni plenarie di confronto con esperti dell’IZSM e successivamente delle sessioni di formazione con il partner tecnologico Paideia per insegnare ai ragazzi l’utilizzo di strumenti digitali al fine di far sviluppare una campagna “informattiva” per diffondere il “virus della salute”.

L’evento del 21 febbraio prevede gli interventi di Antonio Limone – Direttore Generale IZSM, Celeste Condorelli – Amministratrice Fondo Mario e Paola Condorelli e Giorgio Galiero Direttore Sanitario IZSM.

Il Fondo Mario e Paola Condorelli è una  Start up Innovativa a scopo sociale (SVIAS)

La società ha l’obiettivo di promuovere la tutela della salute, della ricerca scientifica e della sensibilità ambientale, favorisce l’istruzione, la consapevolezza e la formazione dei cittadini e sviluppa iniziative di welfare community per contribuire al benessere della collettività

Paidea – Campania New Steel Città della Scienza

Paidea ha l’obiettivo di occuparsi dei processi formativi e di innovarli con metodi di formazione originali ed utilizzando strumenti digitali. Dispone di un ampio catalogo di percorsi formativi all’avanguardia.

Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno    

L’Istituto opera nell”ambito del Servizio Sanitario Nazionale, in materia di igiene e sanità pubblica veterinaria e costituisce un supporto tecnico-scientifico ed operativo per lo sviluppo di azioni di polizia veterinaria, per l’attuazione di piani di profilassi, risanamento ed eradicazione di malattie di animali domestici e selvatici, per azioni di difesa sanitaria e di miglioramento delle produzioni animali e per la farmacosorveglianza veterinaria in stretta collaborazione con i Servizi Veterinari delle aziende Sanitarie Locali.

Elenco completo rassegna

Il Mattino – Girocittà

LEGGI

Corriere della sera – Antibiotici, parte la formazione

LEGGI

antibioticoresistenza

RESISTENZA AGLI ANTIBIOTICI: IL RAPPORTO TRA UOMO E NATURA

L’Italia è prima in Europa per numero di morti legato all’antibiotico-resistenza: dei 33.000 decessi che avvengono nei Paesi Ue ogni anno per infezioni causate da batteri resistenti agli antibiotici, oltre 10.000 si registrano nel nostro Paese. E’ il quadro aggiornato fornito dall’Istituto superiore di sanità.

 

L’inappropriato utilizzo di antibiotici ha avuto come risultato la selezione di ceppi batterici resistenti, diventando una vera e propria emergenza sanitaria. Per combattere questa minaccia è necessario un cambiamento culturale a cui tutti sono chiamati: la tendenza ad impiegare molecole ad ampio spettro, gli allevamenti intensivi ed il crescente interesse per la salute degli animali domestici, che ha esteso l’uso degli antibiotici in veterinaria, hanno contribuito ad ampliare il fenomeno.

Non solo la diseguaglianza, ma anche l’analfabetismo medico sanitario causa morti.

Lo stato di salute della popolazione dipende anche dalla capacità di capire ed usare le informazioni pertinenti per prendere decisioni relative a comportamenti di cura.

21 FEBBRAIO 2020 – WORKSHOP – L’ANTIBIOTICORESISTENZA: IL RAPPORTO TRA UOMO E NATURA

Con il progetto del Fondo Mario e Paola Condorelli, start up innovativa a scopo sociale (SVIAS), l’obiettivo è quello di formare 80 studenti di 8 classi del socio assistenziale, odontotecnico, agrario e produzioni tessili dell’Istituto Superiore Tecnico e Professionale Sannino De Cillis di Ponticelli  su un argomento di grande sensibilità: L’antibioticoresistenza nell’uomo e nella natura.

L’inappropriato utilizzo di antibiotici è diventata infatti una vera e propria emergenza sanitaria. Per combattere questa minaccia è necessario un cambiamento culturale a cui tutti sono chiamati: la tendenza ad impiegare molecole ad ampio spettro, gli allevamenti intensivi ed il crescente interesse per la salute degli animali domestici che hanno esteso l’uso degli antibiotici in veterinaria, hanno contribuito ad ampliare il fenomeno.

Il percorso con gli studenti prevede sessioni plenarie di confronto con esperti dell’IZSM e successivamente delle sessioni di formazione con il partner tecnologico Paideia per insegnare ai ragazzi l’utilizzo di strumenti digitali al fine di far sviluppare una campagna “informattiva” per diffondere il “virus della salute”.

L’evento del 21 febbraio prevede gli interventi di:

Antonio Limone – Direttore Generale IZSM

Celeste Condorelli – Amministratrice Fondo Mario e Paola Condorelli

Giorgio Galiero Direttore Sanitario IZSM.

Per essere aggiornato sugli appuntamenti registrati alla nostra newsletter:

Newsletter

* indicates required
VISITA IL BLOG
By | 2020-03-05T22:31:35+00:00 febbraio 24th, 2020|Categories: Donne che sanno 2020|Tags: |0 Comments

Leave A Comment